Seleziona una pagina
Un antico adagio sentenziava: “la forma è sostanza”.

Spesso chi ci viene a far visita alla ricerca di un capo per una cerimonia non sa cosa chiedere o al contrario presenta delle richieste poco ortodosse. La nostra missione è vendere, ma vogliamo farlo in maniera precisa e competente: molti dei clienti che entrano nella nostra bottega per acquistare un capo per una cerimonia poi ci giurano fedeltà e tornano anche per i look più quotidiani. Vogliamo vendere bene ma dobbiamo vendere bene.

La cerimonia, qualsiasi essa sia, è un evento che rompe la monotonia della nostra vita per ricordarci “la meraviglia”, sacra o profana che sia. L’abito che si indossa diventa anch’esso parte in causa se non addirittura co-protagonista della giornata. Capite ora l’importanza della nostra missione. Un abito improprio perché troppo sportivo, troppo elegante, addirittura barocco, o un abito scomodo da indossare, può rovinare un giorno di festa.

Oggi dal retro bottega ti traghetteremo in un insolito viaggio nell’imbastitura del giusto abbigliamento per poi cucire una giornata da ricordare. Quali sono le principali differenze tra look? Quando indossare smoking, tight, mezzo tight o addirittura il frac?

Capo obbligatorio per le occasioni formali, l’abito è la giusta soluzione per incontri incontri di lavoro, cerimonie, cene aziendali, colloqui, o addirittura per appuntamenti romantici. Può essere facilmente trasformato in qualcosa di super formale o più casual, a seconda di quali accessori sceglieremo per completare l’ensamble. Intanto l’abito è composto da giacca, pantalone e a volte il gilet. la giacca può essere a mono petto o doppio petto o in qualche caso ad un petto e mezzo, può avere uno o due spacchi posteriori. I pantaloni posso essere con o senza piece ed a secondo delle mode posso andare a coprire la scarpa o rimanere alla caviglia. La vestibilità perfetta delle giacche su misura è quella intelata, che rende il capo aderente.

Una realizzazione su misura ti offrirà il pieno controllo sulla vestibilità del capo e sulla scelta delle varie personalizzazioni possibili. Infine l’abito tradizionale da uomo può essere confezionato in diversi tessuti a secondo della stagione, dell’evento o del gusto. Le scelte più popolari per chi è in cerca di comodità, versatilità ed eleganza sono: lana (flanella, merino e pettinata), lino, cashmere, cotone, seta e varie miscele di fibre diverse.

Detto questo, abbiamo dei connotati rispettando i quali il nostro abito sarà perfetto.

È necessario mantenere i colletti delle tue camicie e le tue cravatte in proporzione l’uno con l’altro; sotto la manica della tua giacca deve essere visibile non più di un centimetro e mezzo del polsino della tua camicia. Quando appendi la giacca nell’armadio assicurati di mantenere le giusta forma delle spalle per non sversarla. Ti consigliamo inoltre di non lavare gli abiti a secco troppo spesso, i prodotti finiranno per rovinare le fibre e la brillantezza.

Siamo giunti alla fine del nostro episodio e vorrei confessarti cinque cose che non vorrei mai e poi mai vendere o proporre: per una cerimonia metti sempre l’abito scuro e mai lo spezzato; lascia le scarpe marroni nell’armadio insieme alle camicie scure e cravatte sgargianti. Alla fine per questo tipo di occasione, ciò che conta in fondo, è essere a posto con buon senso e nella giusta misura e non essere troppo originale.

Emanuele, il ragazzo di bottega.

maestrami-cerimonia-argentina-mode-abbigliamento-elegante-spoleto-uomo